inquinamento voc formaldeide

Inquinamento domestico da composti organici volatili (VOC o SOV) e formaldeide

 inquinamento voc formaldeideLe nostre abitazioni sono concepite come ambienti sempre più sigillati, con finestre e soffitti ad alta capacità isolante. Ciò ha ridotto drasticamente la ventilazione con aria esterna, favorendo l’azione delle sostanze che causano inquinamento domestico, come ad esempio i composti organici volatili (VOC) tra cui si annovera la formaldeide, e dei microrganismi, che in questo modo si concentrano all’interno dell’edificio e vengono distribuiti nei vari ambienti, causando rischi per la salute di tutti, ma in particolare dei bambini. Ridurre l’inquinamento indoor è quindi essenziale per proteggersi dentro casa, evitando cattivi odori, sensazioni di malessere, irritazioni cutanee e delle mucose, reazioni allergiche e un incremento del rischio di tumori.

CAUSE DELL’INQUINAMENTO DOMESTICO

La casa non respira solo attraverso le porte e le finestre, ma, come la pelle, attraverso tutta la sua struttura, il pavimento, le pareti, i solai. Gli elementi che impediscono la respirazione sono le intercapedini dei muri riempite con isolanti termici, le pareti ricoperte con vernici e resine plastiche, le carte da parati sintetiche e le colle, i tetti impermeabilizzati con catrame.
Laborad ha riscontrato che se porte e finestre hanno poi guarnizioni e doppi vetri, la ventilazione è ridotta del 10%.

I materiali comunemente usati oggi nelle costruzioni nascondono talvolta dei pericoli, causa di inquinamento domestico: i cementi e le calci vengono spesso mescolati a composti di sintesi per farli indurire meglio e più velocemente; le intercapedini all’interno dei muri vengono riempite di agglomerati espansi, di materiali termoisolanti e fonoassorbenti di origine chimica. I sottofondi dei pavimenti, le colle per le mattonelle, alcune vernici contribuiscono notevolmente all’inquinamento domestico; i materiali sintetici usati nei pavimenti di plastica e nelle superfici in laminato dei mobili con l’invecchiamento e l’usura cedono nell’ambiente particelle inquinanti sotto forma di sostanze volatili che entrano nell’organismo con la respirazione. Inoltre spesso si introducono sostanze inquinanti dall’esterno, come il percloroetilene, una sostanza cancerogena utilizzata nel lavaggio a secco, che può rimanere nei capi puliti se imbustati troppo frettolosamente.

Laborad ha riscontrato che l’inquinamento domestico è maggiormente costituito dall’esposizione a composti organici volatili (VOC), quali ad esempio solventi e  formaldeide, per emissioni dei materiali di rivestimento, arredo e pulizia e ciò può comportare effetti sulla salute come:

  • affaticamento neurosensoriale (cefalee – disagio olfattivo)
  • irritazione olle congiuntive e alle mucose respiratorie
  • maggiore facilità a contrarre allergie sia respiratorie che cutanee (dermatiti aero-trasmesse)
  • effetti neurocomportamentali
  • sospetta maggiore frequenza di tumori

Se volete verificare la qualità dell’aria nella vostra abitazione e verificare il vostro inquinamento domestico, contattate l’esperto Laborad per un preventivo gratuito. Una rapida indagine strumentale nella vostra casa può permettere di escludere la presenza di molti inquinanti o realizzare efficaci interventi di bonifica, garantendo sicurezza a voi e ai vostri cari.