piano antenne RISE elettrosmog

Piano delle antenne (RISE) e misura dell’elettrosmog

piano antenne RISE elettrosmog Ogni Comune può adottare un regolamento per assicurare il corretto insediamento urbanistico e territoriale degli impianti e minimizzare l’esposizione della popolazione ai campi elettromagnetici (elettrosmog). Lo sancisce la Legge n.36 del 22.02.2001 all’Art. 8 comma 6 (Legge Quadro sulla protezione dalle esposizioni a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici).

In pratica tale Regolamento per l’Insediamento delle Sorgenti Elettromagnetiche (RISE), spesso impropriamente denominato “Piano delle antenne“, costituisce l’unico strumento attraverso il quale il Comune può indirizzare le installazioni di antenne di vario genere in una determinata aerea piuttosto che in un’altra. Senza tale regolamento chi volesse installare antenne, in base a quanto stabilito dal “Codice delle comunicazioni elettroniche: D. Lgs. 01.08.2003 n.259”,  può farlo con una semplice comunicazione di DIA e il Comune non può eccepire nulla, essendo le antenne dislocabili sul territorio con il “solo” rispetto delle norme sulla pianificazione urbanistica (ex Art. 86 c.2).

Il RISE permette invece al Comune l’esercizio del potere di pianificazione urbanistica del proprio territorio, regolamentando la localizzazione delle sorgenti elettromagnetiche in determinati ambiti, sempre che sia in tal modo assicurato l’interesse di rilievo nazionale ad una capillare distribuzione del servizio, senza però trascurare l’inquinamento elettromagnetico (elettrosmog) prodotto dalle nuove installazioni.

Laborad mette a disposizione delle amministrazioni comunali la propria esperienza nella realizzazione di un Regolamento (RISE) inattaccabile dal punto di vista tecnico e giuridico.

 

Laborad fornisce inoltre servizi di misurazione dell’inquinamento elettromagnetico sul territorio (elettrosmog) per la verifica del rispetto dei limiti di legge e della tutela della salute dei cittadini alle radiazioni elettromagnetiche (radiazioni non ionizzanti – NIR).

Per ulteriori informazioni e per ricevere un preventivo contattate l’esperto Laborad.