inquinamento campi elettromagnetici elettrosmog casa

Misure di elettrosmog in casa: inquinamento dai campi elettromagnetici

inquinamento campi elettromagnetici elettrosmog casaI campi elettromagnetici sono normalmente presenti in natura, le cause sono le cariche elettriche nell’atmosfera e il campo magnetico naturale della Terra. Ma dall’inizio dell’era industriale a questi sono andati a sommarsi i campi elettromagnetici artificiali legati all’intervento umano: antenne, elettrodotti, impianti elettrici, apparecchiature elettroniche e di telecomunicazioni, reti wifi, router, ecc. presenti normalmente in casa.
Nei casi in cui il livello dei campi elettromagnetici registrati in un’area superi il fondo naturale, si può parlare di inquinamento elettromagnetico, o elettrosmog.
Allo stato attuale, in diverse zone si ha un aumento dei campi elettromagnetici di miliardi di volte rispetto al fondo ambientale, dovuto prevalentemente alla diffusione delle reti di telecomunicazioni. Questi numeri hanno destato l’allarme della comunità scientifica, che ha avviato numerosi studi per approfondire gli effetti dell’elettrosmog sulla salute.

Gli studi effettuati hanno individuato una relazione tra l’esposizione ai campi elettromagnetici a bassa frequenza (ELF) e l’insorgenza di alcuni tipi di leucemia nei bambini. Questi tipi di campi hanno la capacità di provocare delle correnti all’interno del corpo umano, le quali possono causare la stimolazione dei nervi o dei muscoli o altri effetti a livello biologico.
Le radiofrequenze (RF), invece, possono provocare effetti sulla salute come ipertermie che, in caso di esposizioni a lungo termine, potrebbero essere causa di danni agli occhi e cataratta.
L’esatta correlazione tra l’esposizione a ELF o RF e l’insorgenza di patologie è, ad ogni modo, ancora da dimostrare con precisione.

Di certo i dati finora disponibili suggeriscono estrema prudenza, e a questo scopo la misura esatta del livello di campo elettrico o magnetico a cui siamo sottoposti costantemente anche dentro casa è un valido aiuto per prevenire rischi per la salute nostra, dei nostri cari e dei bambini, e in questo Laborad può aiutarti.

 LA MIA CASA È A RISCHIO?

Per riconoscere i casi di rischio elettromagnetico sono necessarie competenze specifiche e apposite attrezzature in perfetta efficienza, corredate da certificati di calibrazione.

Diffidate dei falsi professionisti che offrono consulenze, più o meno care, ma che:

– non rilasciano una perizia scritta e firmata;
– non possiedono certificati di calibrazione aggiornati delle apparecchiature utilizzate.


Prima di contattare un esperto di elettrosmog è comunque possibile effettuare autonomamente una stima approssimativa dell’elettrosmog presente. Laborad effettua questa stima esaminando l’area circostante l’edificio per verificare la presenza, nel raggio di 500 metri, di elettrodotti, cabine di trasformazione, cavi dell’alta tensione, antenne trasmittenti (radio, TV, cellulari), apparati industriali. La presenza di tali strutture è un primo, ma non conclusivo, indizio della presenza di un rischio elettromagnetico. La valutazione a vista non permette però di considerare opportunamente le strutture camuffate (falsi comignoli, antenne a forma di albero) e soprattutto quelle interrate (elettrodotti o cabine di trasformazione) o nascoste negli edifici.

In caso di dubbi, è sempre possibile contattare un nostro esperto per un consiglio gratuito, tramite la sezione Contatta l’esperto Laborad.

Oltre alle fonti esterne, anche numerosi apparecchi elettrodomestici possono contribuire all’inquinamento elettromagnetico negli ambienti di vita. Si tratta di:

  • Computer
  • Cellulari
  • Elettrodotti e impianti elettrici
  • Elettrodomestici
  • Forni a microonde
  • Lampade ed illuminazione
  • Radioamatori
  • Radar militari, civili e nautici
  • Radiosveglie e segreterie telefoniche
  • Antenne, ripetitori e ponti radio
  • Sistemi di allarme
  • Telefoni domestici e cordless
  • Televisori
  • Termocoperte
  • Wi-Fi, Bluetooth, reti

Qualora, in seguito a una misurazione professionale, sia stata rilevata una situazione di inquinamento elettromagnetico, non si tratta comunque necessariamente di una condizione irreparabile, poiché esistono efficaci sistemi di schermatura.

COSTO DELLE MISURE EFFETTUATE DA PERSONALE ESPERTO LABORAD

– Misura breve dell’inquinamento elettrico, magnetico ed elettromagnetico in alta e bassa frequenza in tutte le stanze della casa e pertinenze esterne (balconi, terrazzi, ecc.) con strumentazione certificata: 300,00 + IVA

Misura breve dell’inquinamento elettrico, magnetico ed elettromagnetico in alta e bassa frequenza in tutte le stanze della casa e pertinenze esterne (balconi, terrazzi,ecc.) più misura per 24 ore su una postazione della radiazione in bassa o alta frequenza con strumentazione certificata: 500,00 + IVA

Misura breve dell’inquinamento elettrico, magnetico ed elettromagnetico in alta e bassa frequenza in tutte le stanze della casa e pertinenze esterne (balconi, terrazzi,ecc.) più misura per 3 giorni su una postazione della radiazione in bassa o alta frequenza con strumentazione certificata 700,00/1000,00 + IVA