rspp prevenzione protezione

Assunzione dell’incarico di RSPP

rspp prevenzione protezione

Cosa significa la sigla RSPP?

L’RSPP è il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione. Si tratta di una figura introdotta dal Decreto 626 del 1994, recepimento di diverse Direttive Europee riguardanti il miglioramento della salute e sicurezza dei lavoratori. Si tratta di un professionista, esperto in Sicurezza (Safety), che è designato dal Datore di Lavoro alla gestione e coordinamento delle attività del Servizio di Prevenzione e Protezione (SPP) in un’azienda. Il Servizio di Prevenzione e Protezione è l’insieme delle persone, sistemi e mezzi esterni o interni all’azienda finalizzati all’attività di prevenzione e protezione dai rischi professionali per i lavoratori, come descritto dal D.Lgs. 81/2008.

Chi può svolgere il ruolo di RSPP?

Il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione è una persona in possesso delle capacità e dei requisiti professionali per gestire e coordinare i diversi aspetti della sicurezza e salute sul lavoro all’interno di un’azienda. L’RSPP deve aver seguito un corso di formazione i cui contenuti e durata dipendono dal settore produttivo o macrosettore ATECO dell’azienda in cui svolgerà il suo ruolo. La formazione, inoltre, deve essere periodicamente ripetuta (aggiornamento quinquennale) seguendo corsi di aggiornamento. Il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione non deve necessariamente essere un dipendente dell’azienda; è possibile nominare un RSPP esterno, qualora sia in possesso dei requisiti necessari per coordinare il servizio di prevenzione e protezione dai rischi. Anche il Datore di Lavoro può decidere di assumere personalmente il ruolo di RSPP, dopo aver seguito l’apposito corso di formazione per Datori di Lavoro con ruolo di RSPP; tale scelta può consentire un rapido risparmio di denaro, ma prevede che il Datore di Lavoro sia costantemente aggiornato sulla normativa in vigore in merito di salute e sicurezza negli ambienti di lavoro e che si assuma personalmente la responsabilità di gestire tutti gli aspetti della sicurezza aziendale.

È obbligatorio avere un RSPP in azienda?

La nomina dell’RSPP è uno degli obblighi non delegabili del Datore di Lavoro. Il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione, che può essere anche un soggetto esterno all’azienda, collabora con il Datore di Lavoro, il medico competente ed il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (RLS) alla realizzazione del documento di valutazione dei rischi (DVR). La mancata nomina del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione, insieme alla mancata redazione del Documento di Valutazione dei Rischi, è causa delle più gravi sanzioni contro il Datore di Lavoro e l’azienda in materia di Salute e Sicurezza sul lavoro. Un’azienda priva di DVR e RSPP rischia di chiudere al primo controllo!

Come può aiutarmi Laborad?

I professionisti Laborad ricoprono il ruolo di RSPP da numerosi anni, in aziende di comparti molto differenti; l’assunzione di un tale incarico richiede la frequenza di corsi di formazione, esperienza e professionalità, doti che non è possibile improvvisare. I professionisti Laborad sono a disposizione per l’assunzione dell’incarico di RSPP presso le aziende in modo specifico per ogni macrosettore ATECO di appartenenza. Per i Datori di Lavoro che vogliano assumere personalmente il ruolo di RSPP, Laborad è a disposizione per seguire la formazione necessaria per svolgere tale compito. Laborad può, inoltre, assistervi in ogni passaggio della Valutazione e della Gestione dei rischi lavorativi, per garantire salute e sicurezza sul lavoro.

Per ulteriori informazioni e per scoprire quanto puoi risparmiare nominando un RSPP esterno qualificato Laborad, contatta i nostri esperti per un preventivo gratuito.

 

datore di lavoro obbligo nomina rsppD. Lgs. 81/08 – Art. 2