Analisi Inquinamento del territorio per la Pubblica Amministrazione

Laborad mette a disposizione della Pubblica Amministrazione i più avanzati strumenti per la valutazione dello stato di inquinamento del territorio consentendo di adempiere alle richieste della vigente normativa in ambito di:

 

– Inquinamento Elettromagnetico, Legge quadro 36/2001, realizziamo misure di elettrosmog sul territorio con indagini sia in alta che in bassa frequenza, fornendo una fotografia chiara e dettagliata sul reale stato livello di inquinamento elettromagnetico a cui è esposta la popolazione. Laborad realizza inoltre per i Comuni il Regolamento per l’Insediamento delle Sorgenti Elettromagnetiche (RISE) che consente ai comuni di regolamentare l’installazioni delle antenne sul territorio assicurando un servizio alla cittadinanza e riducendo nel contempo i rischi di esposizione a radiazioni elettromagnetiche e le proteste dei cittadini che si sentono altrimenti non adeguatamente tutelati dai rischi della tecnologia.

 

– Inquinamento Acustico, legge 447/1995, realizziamo la zonizzazione acustica del territorio secondo i requisiti di legge permettendo al comune di adempiere in tempi brevi alla normativa e a costi contenuti.

– Inquinamento Radioattivo, D. Lgs. 230/95 e D. Lgs. 241/2000: in caso l’amministrazione sospetti la presenza di sorgenti radioattive e/o di inquinamento radioattivo nel proprio territorio Laborad può eseguire verifiche dei livelli di radioattività con strumentazione all’avanguardia che permette di quantificare il pericolo e identificare le eventuali sostanze radioattive contaminati. In qualità di “Organismi idoneamente attrezzato” Laborad realizza mappature del territorio e negli edifici per quantificare le emissioni di gas Radon ed identificare le zone a rischio di emissioni di gas tellurici (Anidride Carbonica o Diossido di Carbonio, Idrogeno solforato o acido Solfidrico, Radon, Thoron, ecc).

 

– Dissesto idrogeologico del territorio: aiutiamo la pubblica amministrazione a valutare ed affrontare i pericoli derivanti da Alluvioni, Allagamenti, Frane, Smottamenti, Crolli, Caduta massi ecc. grazie alla nostra squadra di geologi e a sofisticati sistemi di indagine del sottosuolo.

esperto qualificato laborad radioprotezione

Esperto Qualificato Laborad in Radioprotezione

esperto qualificato laborad radioprotezioneL’Esperto Qualificato (EQ) è in Italia il professionista che si occupa della Radioprotezione dei lavoratori e della popolazione.

Le competenze dell’Esperto Qualificato Laborad sono indicate nel D. Lgs. 230/95 (successivamente modificato e integrato dai D. Lgs. 241/2000 e D. Lgs. 257/2001 ed altri), dove è definito come:

« persona che possiede le cognizioni e l’addestramento necessari sia per effettuare misurazioni, esami, verifiche o valutazioni di carattere fisico, tecnico o radiotossicologico, sia per assicurare il corretto funzionamento dei dispositivi di protezione, sia per fornire tutte le altre indicazioni e formulare provvedimenti atti a garantire la sorveglianza fisica della protezione dei lavoratori e della popolazione. »

L’Esperto Qualificato Laborad è un consulente del Datore di Lavoro, dal quale riceve, tramite nomina, l’incarico esclusivo della garanzia della sorveglianza radiologica.

Il titolo di Esperto Qualificato si consegue sostenendo un esame orale presso il Ministero del Lavoro, sulla base di un programma di studio, nell’ambito della radioprotezione, definito dalla legge, e riportato in dettaglio nell’Allegato V del D. Lgs. 230/95.

Sono previsti tre gradi di abilitazione:

  1. I grado: per la sorveglianza fisica delle sorgenti costituite da apparecchi radiologici che accelerano elettroni con tensione massima, applicata al tubo, inferiore a 400 keV;
  2. II grado: per la sorveglianza fisica delle sorgenti costituite da macchine radiogene con energia degli elettroni accelerati compresa tra 400 keV e 10 MeV, o da materie radioattive, incluse le sorgenti di neutroni la cui produzione media nel tempo, su tutto l’angolo solido, sia non superiore a 10^4 neutroni al secondo;
  3. III grado: per la sorveglianza fisica degli impianti nucleari e delle altre sorgenti di radiazioni diverse dalle precedenti.

L’Esperto Qualificato Laborad è a disposizione per l’assolvimento degli obblighi in materia di radioprotezione.

Per maggiori informazioni, contatta l’esperto Laborad.

 

 

D. Lgs. 230/95 – Allegato V

piano antenne RISE elettrosmog

Piano delle antenne (RISE) e misura dell’elettrosmog

piano antenne RISE elettrosmog Ogni Comune può adottare un regolamento per assicurare il corretto insediamento urbanistico e territoriale degli impianti e minimizzare l’esposizione della popolazione ai campi elettromagnetici (elettrosmog). Lo sancisce la Legge n.36 del 22.02.2001 all’Art. 8 comma 6 (Legge Quadro sulla protezione dalle esposizioni a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici).

In pratica tale Regolamento per l’Insediamento delle Sorgenti Elettromagnetiche (RISE), spesso impropriamente denominato “Piano delle antenne“, costituisce l’unico strumento attraverso il quale il Comune può indirizzare le installazioni di antenne di vario genere in una determinata aerea piuttosto che in un’altra. Senza tale regolamento chi volesse installare antenne, in base a quanto stabilito dal “Codice delle comunicazioni elettroniche: D. Lgs. 01.08.2003 n.259”,  può farlo con una semplice comunicazione di DIA e il Comune non può eccepire nulla, essendo le antenne dislocabili sul territorio con il “solo” rispetto delle norme sulla pianificazione urbanistica (ex Art. 86 c.2).

Il RISE permette invece al Comune l’esercizio del potere di pianificazione urbanistica del proprio territorio, regolamentando la localizzazione delle sorgenti elettromagnetiche in determinati ambiti, sempre che sia in tal modo assicurato l’interesse di rilievo nazionale ad una capillare distribuzione del servizio, senza però trascurare l’inquinamento elettromagnetico (elettrosmog) prodotto dalle nuove installazioni.

Laborad mette a disposizione delle amministrazioni comunali la propria esperienza nella realizzazione di un Regolamento (RISE) inattaccabile dal punto di vista tecnico e giuridico.

 

Laborad fornisce inoltre servizi di misurazione dell’inquinamento elettromagnetico sul territorio (elettrosmog) per la verifica del rispetto dei limiti di legge e della tutela della salute dei cittadini alle radiazioni elettromagnetiche (radiazioni non ionizzanti – NIR).

Per ulteriori informazioni e per ricevere un preventivo contattate l’esperto Laborad.

monitoraggio gas radon edifici materiali

Monitoraggio del Gas Radon negli edifici e nei materiali

monitoraggio gas radon edifici materialiLa concentrazione di Gas Radon negli edifici dipende da molti fattori: dalla presenza di Uranio o Torio nel sottosuolo e/o nei materiali da costruzione, dalla permeabilità del suolo, dalla morfologia e dalla tipologia del terreno, dall’utilizzo di acque di pozzo e dalle abitudini di vita. Anche in aree dove generalmente si riscontrano basse concentrazioni di gas Radon esiste la possibilità che in alcuni edifici vi sia una presenza elevata di questo gas radioattivo (ad esempio in edifici costruiti con intonaci pozzolanici, tufo o arredati con pietre vulcaniche, graniti, ecc.) dove si possono misurare elevati livelli di Radon anche ai piani più alti.
Le tecnologie costruttive degli edifici e i materiali utilizzati influenzano molto i livelli di Radon che si misurano poi nell’edificio.

La conoscenza del territorio e il monitoraggio della quantità di gas Radon che viene dal sottosuolo o quanto gas Radon rilasciano i materiali da costruzione generalmente utilizzati sul territorio aiuta le amministrazioni a pianificare gli interventi e tutelare la salute dei proprio concittadini.

Per questo Laborad promuove il monitoraggio del gas Radon presso le amministrazioni comunali in collaborazione con la Società Italiana Radon al fine di offrire il migliore servizio possibile alle Amministrazioni Comunali per la tutela della salute di tutti i cittadini, specialmente nelle zone ad alto rischio di presenza di gas tellurici.

Per informazioni e per un preventivo gratuito, contattate l’esperto Laborad.

indagini territorio inquinamento elettromagnetico radioattivo

Indagini del territorio: inquinamento elettromagnetico e radioattivo

 indagini territorio inquinamento elettromagnetico radioattivoGrazie alla tecnologia satellitare, Laborad realizza indagini del territorio anche su zone molto estese, creando carte del rischio precise e dettagliate e delimitando con la massima riproducibilità zone individuate in base ai parametri scelti dal committente.

Siamo specializzati in:
• Piani comunali di zonizzazione acustica, occupandoci anche delle pratiche amministrative (legge 447/1995)

Regolamento per l’Insediamento delle Sorgenti Elettromagentiche (megllio noto come “Piano delle antenne” per l’individuazione e la caratterizzazione dei livello di inquinamento elettromagnetico prodotto dai sistemi di telefonia mobile o da impianti di ricetrasmissione come radio, TV, ecc. e per la regolamentazione della loro ditrubuzione sul territorio comunale (Legge 36/2001)

• Mappature del territorio per l’individuazione delle zone a rischio soggette a inquinamento radioattivo per emissioni di gas radon (D. Lgs. 241/2000) e per al presenza di sostanze radioattive naturali e/o artificali.

Inoltre installiamo e gestiamo centraline di monitoraggio fisse e mobili, garantendo l’accesso ai dati in tempo reale 24 ore su 24 e seguendo direttamente eventuali situazioni di allarme su tutto il territorio nazionale.

Per richiedere ulteriori informazioni contattate l’esperto Laborad.

indagini geologiche geotecniche terreni

Indagini geologiche e geotecniche di terreni e rocce

 indagini geologiche geotecniche terreni

La finalità delle indagini geotecniche è quella di:

  • individuare la natura e la disposizione stratigrafica dei terreni e delle rocce costituenti il sottosuolo;
  • definire il regime delle acque sotterranee;
  • individuare le proprietà dei vari terreni presenti nel sottosuolo tramite prove di laboratorio geotecnico certificato secondo circolare ministeriale 7618/STC:
  •  –    fisiche (assortimento granulometrico, porosità, contenuto d’acqua, peso dell’unità di volume, ecc.);
  •  –     meccaniche (compressibilità, deformabilità, resistenza a rottura, ecc.);
  •       idrauliche (permeabilità).

Laborad realizza inoltre:

  • Prove pressiometriche tipo Menard (MPM) per la determinazione in situ delle principali caratteristiche meccaniche di terreni e rocce.
  • Prove Penetrometriche Dinamiche (DPM) per la ricostruzione, l’interpolazione stratigrafica e la definizione dei principali parametri geotecnica anche in siti di difficile accesso.
  • Prove di carico su piastra per la determinazione dei moduli di compressibilità e della qualità di costipamento.
  • Prove di densità in sito su terreni granulari e coesivi per la verifica delle procedure di costipamento.
  • Indagini inclinometriche per il monitoraggio degli spostamenti gravitativi di versanti e rilevati.

Prospezioni sismiche

Le prospezioni sismiche sono metodi di indagine geofisica basati sullo studio della propagazione delle onde sismiche (generate artificialmente). Esse dipendono dalle caratteristiche elastiche dei terreni: i principi di tale metodologia si basano per questo sulla teoria dell’elasticità.

I nostri servizi comprendono:

  • Prospezioni sismiche di superficie tipo MASW (Multichannel Analisys of Surface Waves) e REMI (Refraction Microtremors) per la determinazione delle Vs30 secondo NTC per le costruzioni in zone sismiche.
  • Prospezioni sismiche in foro Down-Hole e Cross-Hole per la determinazione della velocità delle onde P ed S con ricostruzione della sismostratigrafia locale e determinazione della Vs30.
  • Prospezioni di sismica a rifrazione in onde P ed S per la determinazione della geometria e delle caratteristiche elasto-meccaniche delle sezioni di terreno indagate.
  • Tomografie Elettriche (ERT) e Sondaggi Elettrici Verticali (SEV) rivolti alla conoscenza della stratigrafia locale, alla ricerca di manufatti, cavita’ antropiche e naturali e per l’individuazione delle falde acquifere.

Geognostica

Programmazione, esecuzione e direzione tecnica di sondaggi geognostici per lo studio stratigrafico di dettaglio anche a grande profondità e la determinazione delle principali caratteristiche meccaniche dei terreni indagati a supporto della progettazione e realizzazione di opere ingegneristiche.

Per informazioni e per un preventivo gratuito, contatta l’esperto Laborad.